Voli, Fiumicino resta in testa: in Italia le low cost superano le compagnie tradizionali, il record alla Catania-Roma
di Mauro Evangelisti
Si vola sempre di più in Italia: negli aeroporti della Penisola sono passati 174.628.241 viaggiatori nel 2017, con un incremento rispetto all'anno prima del 6,2 per cento. E si consolida un fenomeno: i passeggeri delle compagnia low cost sono il 50,9 per cento, dunque più di quelli tradizionali. Il 2017 è stato l'anno del sorpasso: nel 2007 solo il 25 per cento dei passeggeri sceglieva una comapgnia a basso costo, mentre il 75 preferiva una tradizionale; dieci anni dopo il sorpasso, le low cost hanno più viaggiatori delle tradizionali.

Fiumicino è ancora largamente l'aeroporto più importante e resiste brillantemente alla crisi di Alitalia: 40.841.141 passeggeri nel 2017, con una lievissima flessione rispetto all'anno prima. Malpensa, per dire, resta lontano a 22 milioni di passeggeri. Ryanair è la compagnia con più passeggeri - 36.272.693 che vale un più 11,2 - stacca sensibilmente Alitalia che invece perde il 5,8, fermandosi a quota 21.765.476.

Infine, alcune curiosità: la rotta nazionale con più passeggeri è la Catania-Roma Fiumicino, con oltre un milione di passeggeri e segueno altre tre tratte tra la Capitale e la Sicilia; il collegamento tra Fiumicino e Milano (Linate) è solo quinto per effetto della concorrenza dell'Alta velocità. Era così anche nel 2016, ma sorprende sempre il dato sulle rotte tra Italia e paesi Ue con più passeggeri: in testa c'è la Roma Fiumicino-Barcellona che nel 2017 ha visto 1,2 milioni di passeggeri, seguita dalla Fiumicino-Amsterdam, 1,1. Come mai non c'è al vertice la Roma-Londra? Beh, la Fiumicino-Heathrow è al quinto posto, ma va ricordato che i passeggeri sono spalmati su più rotte: Fiumicino e Ciampino da Roma, Heathrow, Luton, Gatwick e Stansted su Londra. Per dire, la Ciampino-Stansted è la rotta low cost con più passeggeri in assoluto in Italia.

LA CLASSIFICA

nfine, questo è meno sorprendente, sull'ìntercontinentale le rotte con maggiore successo tra Italia e resto del mondo sono quelle tra Fiumicino e New York Jfk (688.442 passeggeri) e Malpensa-New York Jfk (686.981). Meno scontati i tre posti successivi: Malpensa-Dubai, Fiumicino-Tel Aviv (rotta in ascesa anche perché la città israeliana ha aumentatato la sua attratttività turistica) e Fiumicino-Dubai.

Tutti questi numeri, che fanno il bilancio del 2017, sono contenuti nella ricerca "I dati sul traffico" pubblicata da Enac, l'ente nazionale per l'Aviazione civile. Da notare che il 23 per cento di chi vola in Italia passa da Fiumicino (più di un passeggero su 5) e questo consolida il ruolo di hub dell'aeroporto romano. 

Spulciamo altre curiosità dalle classifiche. Ad esempio, qual è l'aeroporto italiano con più passeggeri dopo Fiumicino e Malpensa? Bergamo che, trainato dalle low cost, ha avuto 12,2 milioni di passggeri nel 2017. Ciampino è al nono posto, con 5,8 milioni di passeggeri e una crescita del 9,1 per cento. Il mese in cui si è volato di più è stato luglio (sì, perfino più di agosto) mentre quello con meno passeggeri è febbraio (da ricordare per chi cerca tariffe convenienti). 

Nella graduatoria delle compagnie aeree (sommando passeggeri dei voli nazionali e internazionali) al terzo posto, dopo Ryan e Alitalia, c'è Easyjet. Seguono Vueling, Lufthansa, Wizzair, British, Air France, Meridiana-AirItaly (entrata nella galassia di Qatar) e Volotea. Sui voli nazionali Alitalia mantiene il primato (12,1 milioni di passeggeri)  inseguita da vicino da Ryan. Colpisce la crescita della romena Blu Air (sesto posto) mentre all'ottavo, nono e decimo posto ci sono finalmente delle compagnie italiane (Blue Panorama, Mistral e Neos). 
Sui voli internazionali largamente in testa Ryanair (25,1 milioni di passeggeri) e Alitalia è solo terza, superata anche da Easyjet. 

LEGGI ANCHE: Voli low cost: imbarchi, bibite e posti, se l’extra è a caro prezzo
 
DIVENTA FAN DI LEGGO
Planisfero
Fotogallery