Cantine Aperte, la festa pop del vino compie 25 anni
di Giacomo Perra
Una foto d'archivio della manifestazione Cantine Aperte
Sarà davvero speciale il prossimo weekend per tutti i winelovers italiani. Sabato 27 e domenica 28 maggio, infatti, in ottocento cantine socie del Movimento Turismo del Vino, ente non profit impegnato nella promozione del turismo e dei prodotti vinicoli e nella salvaguardia dell’ambiente e dell’agricoltura di qualità, andrà in scena la venticinquesima edizione di Cantine aperte, “la festa pop del vino per eccellenza”, come da definizione di Magda Antonioli, ispiratrice della stagione d’esordio della rassegna.
 
 

Organizzata per la prima volta nel 1993 grazie al contributo e all’adesione di sette cantine toscane, la kermesse nacque “oltre che per intercettare una domanda turistica latente – spiega ancora la Antonioli - anche per la necessità di portare trasparenza nelle cantine italiane dopo lo scandalo del metanolo: una sorta di esigenza di giustizia rivendicata dai migliori produttori del Paese. Da allora l’enoturismo ne ha fatta di strada, diventando da nicchia a fenomeno sempre più centrale non solo per i consumi di vino ma anche di turismo, con gli stranieri in grande crescita”. 

Per festeggiare al meglio le sue nozze d’argento, nel fine settimana che si appresta a iniziare, Cantine aperte offrirà al suo milione di visitatori attesi in tutte le regioni d'Italia circa duemila iniziative speciali assolutamente da non perdere. Tra queste, centinaia di mini-feste del vino, la visita in Piemonte ai caratteristici crotin -  le cantine sotterranee scavate a mano nel tufo -, l’apertura di trenta dimore storiche del vino e, inoltre, per gli amanti dello sport e della cultura non solo enologica, passeggiate a cavallo, voli in elicottero, safari tra le vigne in mountain bike o in trenino, spettacoli teatrali, corsi di fumetto e concorsi artistici en plen air.

Tra relax, cultura e divertimento, ci sarà spazio pure per la solidarietà, vero motore della manifestazione. “Per questo compleanno – annuncia Carlo Pietrasanta, presidente del Movimento Turistico del Vino – MTV sosterrà i territori colpiti dal terremoto con il progetto “Bottiglia Solidale” di MTV Marche per l’acquisto di un’ambulanza destinata alle zone del sisma. Non solo: la grande festa del vino chiuderà l’iniziativa MTV per Amatrice, la raccolta fondi lanciata nell’appuntamento di settembre, e farà proseguire la collaborazione con Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, a cui doneremo tutto il ricavato proveniente dalla vendita dei calici griffati Cantine Aperte 25”.
 
DIVENTA FAN DI LEGGO
Cantine Aperte, la festa pop del vino compie 25 anni
Planisfero
Fotogallery