Un'estate in sella in Italia e all'estero
di Cristina Montagnaro
 Le più classiche mete turistiche si possono trasformare in novità se si adotta un punto di vista diverso: quello della bicicletta. Ecco allora che la Fiab, federazione italiana amici della bicicletta, propone tre itinerari per quest’estate, adatti sia a ciclisti allenati sia ai meno esperti. In più c’è  anche la possibilità di socializzare con chi ha la stessa passione:  pedalare sulle due ruote.
 

Per chi preferisce l’Italia, da non perdere è il “Cilento bike e tarantella” dal 22 al 28 agosto, che porta dritti nel cuore delle tradizioni campane. Escursioni in bicicletta, in barca e a piedi, a contatto con la natura, con il mare e con i siti archeologici e culturali, si alternano a laboratori e serate di musica e danza popolare. Si parte dal campeggio di Marina di Camerota e si visiteranno i paesi di Maratea, Pozzallo, Cala Bianca, Porto Infreschi, promontorio di Capo Palinuro e grotte, la spiaggia del Mingardo al tramonto, Parco archeologico di Velia, Certosa di Padula e le grotte di Pertosa, le grotte dell’Area Marina Protetta, e Paestum.

Ci sarà un furgone per le escursioni, il trasporto bagagli in pulmino, passaggi in treno e in pullman e dove necessario si pedalerà accompagnati da una guida così per vivere il viaggio in modo spensierato e leggero.
Spostandoci in Europa un percorso salutare e suggestivo di livello facile, adatto a tutte le gambe è quello delle Fiandre, una delle regioni del Belgio, conosciuto grazie ai quadri dei pittori del Rinascimento fiammingo come Bruegel. “Sogno fiammingo, pedalando tra arte, birra e cioccolato” dal 12 al 20 agosto,  è il tema del viaggio, perché lungo il percorso oltre a pedalare sarà possibile  degustare vini, birra e specialità locali, rilassarsi, esplorare borghi che sono un gioiello. 390 km quasi tutti asfaltati e per lunghi tratti su piste  ciclabili dedicate o strade a basso traffico, il tour in bicicletta prende il via da Ypres, con visita ai luoghi dove si sono combattute le battaglie più aspre della prima Guerra Mondiale, verso Bruges, Patrimonio dell’Umanità UNESCO con il centro storico medievale circondato da canali navigabili in battello, Gent, antica capitale delle Fiandre, Oudenaarde, che si raggiunge costeggiando il corso d’acqua della Schelde e che vanta un museo interattivo della bicicletta.

La terza proposta: alla scoperta della Repubblica Ceca. Dal 16 al 24 luglio con partenze in pullman, con carrello porta bici da Verona. L’itinerario è originale, perche al di fuori dei circuiti turistici più classici e segue, per buona parte, la Greenway Praga-Vienna che, da Mikulov fino a Jindrichuv Hradec, corre nella Boemia Meridionale vicino al confine con l’Austria. Alcune varianti offrono l’opportunità di pedalare lungo percorsi cicloturistici immersi nella rilassante campagna ondulata di questo Paese, per andare alla scoperta di castelli e storiche cittadine, tra cui Telč e Česky Krumlov, entrambe dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. (per maggiori informazioni consultare il sito Fiab  www.andiamoinbici.it).
DIVENTA FAN DI LEGGO
Un'estate in sella in Italia e all'estero
Planisfero
Fotogallery