Last minute e low cost: tre idee per l'Epifania
di Monica Conforti
Il quartiere di Nyhavn a Copenaghen
Prima che l'Epifania, come da tradizione, si porti con sé tutte le feste, c'è tempo per prenotare un'ultima vacanza. Meglio se in una città in modo da risparmiarsi bagagli ingombranti e poter soddisfare curiosità anche molto diverse tra loro. Così anche partner e parenti troveranno sempre qualcosa su misura per le proprie aspettative. A Parigi la folla di turisti si sta diradando, ma le luci di Natale non si sono ancora spente e i prezzi di fine anno sono già un ricordo. I giorni che precedono l'Epifania sono dunque i migliori per concedersi un blitz nelle particolari atmosfere che in queste settimane caratterizzano la capitale francese. Il colpo d'occhio più spettacolare è quello regalato dagli Champs Elysées con gli alberi illuminati e addobbati con ghirlande blu e cristalli dall’Arco di Trionfo fino a Place de la Concorde. Le luminarie fanno risplendere anche il Marché de Noël des Champs-Elysées, il più fastoso della città, con 160 chalet in legno dove fare incetta di prodotti artigianali regionali, vini, giocattoli e ristorarsi con le immancabili crêpes. E' ancora aperto anche il Marché de Noël Européen du Trocadéro, che oltre allo shopping (100 stand), offre la possibilità di pattinare sul ghiaccio e cimentarsi con gli sci da fondo su una pista preparata per l'occasione. Atmosfere raccolte e creazioni artigianali di alta qualità si trovano invece al Villaggio di Saint-Germain-des-Prés, noto anche per l'ambiente conviviale e la ricercata proposta gastronomica. Tutti i mercatini chiuderanno i battenti il 5 gennaio, giusto in tempo per riempire la calza della Befana. Per l'alloggio una buona soluzione è l'Elysèes Ceramic, un tre stelle ricavato da un palazzo di inizio Novecento a due passi dall'Arco di Trionfo. Costo a persona in doppia con prima colazione: 75 euro. Per prenotazioni www.alpitourworld.com. Comodi i voli di easyJet (www.easyjet.com/it) da numerose città italiane.



Il freddo non può fare paura a chi sceglie Copenaghen per trascorrere gli ultimi giorni delle vacanze. A scaldare l'atmosfera provvede innanzitutto la Juleøl, la birra di Natale prodotta dai grandi birrifici danesi solo nei mesi invernali che viene servita a temperature intorno agli 8°. Dopo il doveroso saluto alla Statua della Sirenetta, che nel 2013 ha compiuto 100 anni, e l'altrettanto obbligata visita al Nyhavn, il porticciolo punteggiato da antiche casette colorate ci si incammina sullo Strøget. E' la strada commerciale pedonale più lunga del mondo piena di edifici storici e attrazioni, oltre naturalmente che di negozi che spaziano dalla moda al design. Se vi fermate in una pasticceria chiedete la Kransekage, il tipico dolce danese di marzapane, a forma di cornucopia. Dicono che porti fortuna. Da non mancare le visite a Osterbro, il quartiere più trendy della città con tante piccole e originali boutique, all'Amalienborg (il Palazzo reale) e all'Arken Museum of Modern Art dove fino al 12 gennaio si svolge la mostra “FRIDA KAHLO e il suo mondo”, dedicata a uno dei personaggi artistici più eclatanti del XX secolo.Con Logitravel (www.logitravel.it) un pacchetto di quattro giorni/tre notti comprensivo di voli e hotel due stelle costa da 309 euro a persona.



Marrakech è la città che fa tendenza. Molti scrittori e stelle del cinema hanno scelto la magica Città imperiale del Marocco come buen retiro prediletto, designer e architetti di fama mondiale vi hanno installato i propri studi attirando i giovani più creativi del Paese. Anche loro, come i turisti che a Marrakech giungono per la prima volta, non resistono al fascino di Piazza Djemaa el-Fna non a caso annessa nella lista Unesco del Patrimonio orale e immateriale dell’Umanità. Non cercatevi monumenti straordinari, ma piuttosto gettatevi nella sua vita. Il momento migliore è il tramonto quando si può gustare l'aperitivo lasciandosi avvolgere dalla luce che sembra incendiare mura e palazzi. E quando il sole è definitivamente calato si cena con tajine, carni alla brace e lumachine preparate negli stand della piazza. A dieci minuti dal centro della città il Kenzi Agdal Medina è un attrezzatissimo club resort a quattro stelle dal valido rapporto qualità prezzo. Con Francorosso (www.francorosso.it), per una settimana con voli e formula all inclusive si spendono 825 euro. Partenza il 3 gennaio 2014.
DIVENTA FAN DI LEGGO
Planisfero
Fotogallery