Paese che vai, piatto che trovi: ecco le città del mondo in cui si mangia meglio
Dal freschissimo sushi di Tokyo alle rinomate bistecche di Buenos Aires, passando per i waffle di Bruxelles, le sfiziose tapas spagnole e il mix di sapori e culture della cucina malese. Booking.com ha stilato una classifica di 25 destinazioni top, suggerite dai viaggiatori del sito di prenotazioni online provenienti da tutto il mondo.

1) Hong Kong
Hong Kong conquista il primo posto: la città piace ai viaggiatori per il suo vivace centro, lo skyline punteggiato di grattacieli e, ovviamente, la grande varietà di cibi e piatti tutti da provare. Tra le tante leccornie, non dimenticate di ordinare i dim sum, il petto di manzo del ristorante Kau Kee, i “wonton noodles” (con ravioli) e il “poon choi” (uno stufato tipico cinese). I viaggiatori di Booking.com hanno indicato l’Isola di Hong Kong come il posto giusto per provare questi e tanti altri manicaretti. Nel 2016, la città è stata visitata per la maggior parte da coreani, inglesi e taiwanesi.

Dove soggiornare: L’incredibile JW Marriott Hotel Hong Kong si trova all’ultimo piano del prestigioso Pacific Place Complex, con viste mozzafiato sulle montagne, su Hong Kong e sul Victoria Harbour. Le ampie camere e la piscina all’aperto vi garantiranno tutto il relax che state cercando, mentre se volete darvi allo shopping più sfrenato potrete approfittare dell’accesso diretto al Pacific Place Shopping Mall. Per cena, assaggiate il menù del premiato Man Ho Restaurant a base di autentiche ricette cantonesi, oppure avrete l’imbarazzo della scelta tra il Flint Grill & Bar, il JW Café, il Dolce 88 o il Fish Bar, che serve il pescato di giornata.

2) San Paolo, Brasile
La città di San Paolo si è guadagnata la nomea di paradiso dei buongustai e tra pittoreschi bistrot e ristoranti gourmet non mancherà l’occasione di leccarsi i baffi. Imperdibili la feijoada, il piatto nazionale più rappresentativo a base di fagioli neri e stufato di carne, e il quartiere Itaim Bibi, che i viaggiatori di Booking.com hanno indicato come l’area ideale per una passeggiata nel gusto. Nel 2016, San Paolo è stata visitata per lo più da argentini, americani e cileni.

Dove soggiornare: Lo Skye Restaurant dell’Hotel Unique è considerato uno dei migliori ristoranti di tutta San Paolo ed è famosissimo non solo per la cucina contemporanea e per i suoi piatti gustosi, ma anche per le spettacolari viste che regala su questa vivace città.

3) Tokyo, Giappone
Tokyo è da sempre il simbolo della fusione tra tradizione e (ultra) modernità, dove grattacieli illuminati al neon svettano proprio accanto a templi ed edifici storici. E architettura a parte, la sua offerta gastronomica è ugualmente variegata: i suoi migliori ristoranti hanno ricevuto più stelle Michelin di Parigi e New York messe insieme e il sushi ha ormai conquistato tutto il mondo. Chiyoda è stato votato dai viaggiatori di Booking.com come il quartiere ideale per gustare i tanti manicaretti della ricchissima cucina giapponese. Nel 2016, Tokyo è stata la meta preferita di viaggiatori cinesi, taiwanesi e americani.

Dove soggiornare: Il Mandarin Oriental Tokyo è pronto a stupirvi con i suoi nove ristoranti, tra cui lo stellato Michelin Tapas Molecular Bar, che vi offrirà un’esperienza davvero unica ed esclusiva: il locale, infatti, ha solo otto posti a sedere e serve porzioni mignon di piatti preparati seguendo i dettami dell’innovativa cucina molecolare, proprio davanti ai vostri occhi.

4) Atene, Grecia
Scoprite il rivoluzionario street-food greco per le strade di Atene e programmate una sosta nel quartiere Plaka, suggerito dai viaggiatori di Booking.com come l’area più indicata per le buone forchette. Non dimenticate di assaggiare il souvlaki (uno spiedino di carne e verdure alla griglia) e i koulouri (saporiti panini intrecciati al sesamo), veri e propri piatti simbolo del paese. I turisti che più hanno visitato Atene nel 2016 arrivavano dalla Francia, dall’Inghilterra e dall’Italia.

Dove soggiornare: L’Alice Inn si trova in un edificio neoclassico proprio nel centro del quartiere Plaka, a breve distanza a piedi da Piazza Syntagma e dai suoi numerosi ristoranti, bar e caffetterie. Potrete iniziare la giornata gustando un’ottima colazione, oppure preparandovi qualcosa nella cucina in comune prima di crogiolarvi al sole nel cortile al piano terra.

5) Kuala Lumpur, Malesia
Kuala Lumpur è conosciuta in tutto il mondo per il suo skyline moderno, i grattacieli in vetro e acciaio, le spiagge di sabbia bianca, la foresta rigogliosa e le coloratissime bancarelle di cibo e snack lungo le strade. Lasciatevi sorprendere dalla sua cucina, meravigliosa fusione tra contemporaneo e tradizione e mix unico di sapori malesi, cinesi, indiani ed europei. Mid Valley è il quartiere giusto per i buongustai in viaggio, secondo gli utenti di Booking.com. Nel 2016, hanno visitato Kuala Lumpur soprattutto viaggiatori provenienti da Singapore, Arabia Saudita e Cina.

Dove soggiornare: Godetevi un servizio davvero di prima classe negli alloggi elegantissimi del The Gardens – A St Giles Signature Hotel & Residences, Kuala Lumpur, proprio nel quartiere di Mid Valley: qui potrete immergervi nella rinfrescante piscina a sfioro, tenervi in forma nella palestra della struttura oppure godervi le spettacolari viste sulla città. Dopo la ricchissima colazione al The Spread, potrete scegliere se ordinare piatti raffinati alla cucina a vista del Sage, oppure qualche drink ai bar in piscina o nella lobby.

6) Melbourne, Australia
Tra spiagge splendide, un centro città sempre baciato dal sole e vivaci ristoranti e bar lungo il fiume Yarra, Melbourne ha davvero tanto da offrire: seguite l’esempio degli australiani più veraci e godetevi un barbecue in spiaggia con amici e parenti, di fronte a un memorabile tramonto. South Yarra è il quartiere più consigliato per il cibo, secondo i viaggiatori di Booking.com. Nel 2016, Melbourne è stata visitata per lo più da cinesi, neozelandesi e inglesi.

Dove soggiornare: Il boutique hotel Art Series - The Olsen si trova proprio nel cuore del quartiere South Yarra, lungo Chapel Street, a pochi minuti a piedi da una serie di ristoranti, locali e centri commerciali molto interessanti. Dopo un tuffo nella piscina dal fondo trasparente, potrete regalarvi una giornata di puro relax nella spa e chiudere in bellezza con una deliziosa cena al moderno bar-ristorante della struttura.

7) Bangkok, Thailandia
Partite in esplorazione tra le bancarelle di street food di Bangkok e assaggiate i piatti più caratteristici del paese, come il saté di pollo, il thai sukiyaki (una sorta di zuppa con fettine di manzo), il khao gang (riso al curry) e il gai yang (pollo grigliato). Non dimenticate di visitare anche il Siam, ritenuto dai viaggiatori di Booking.com il quartiere top per la cucina e il cibo. Nel 2016, Bangkok è stata visitata per la maggior parte da turisti cinesi, inglesi e tedeschi.

Dove soggiornare: Viaggiate come una persona del posto e soggiornate presso l’affittacamere Villa Mungkala nel quartiere del Siam: caratterizzata da splendide viste dalla terrazza, bagni privati e un servizio di noleggio di biciclette per esplorare i quartieri vicini, la struttura si trova in una posizione eccellente, da cui potrete raggiungere con una breve passeggiata il Tempio Wat Saket e la popolare Thanon Khaosan, un tratto di strada breve ma ricco di bar, locali di musica dal vivo e ristoranti. Consigliatissimi il Max’s Magical Thai Food, il Susie Wong’s Beer and Buns e il Brick Bar.

8) Granada, Spagna
Granada è un must per gli amanti della buona cucina: avrete l’imbarazzo della scelta tra le tante gustosissime ricette tradizionali, come i piononos (pasticcini farciti di crema e ricoperti di glassa di sciroppo), la olla de San Antón (uno stufato tipico con fagioli, riso e salsiccia) e lo jamón de trevelez (prosciutto stagionato in ambiente naturale). Durante il vostro soggiorno, non potete perdervi il Centro, considerato dai viaggiatori di Booking.com il quartiere perfetto per un viaggio all’insegna del gusto. Nel 2016, hanno visitato Granada soprattutto turisti francesi, italiani e inglesi.

Dove soggiornare: Il delizioso Alhambra Palace si trova appena fuori dalle antiche mura dell’Alhambra, proprio nel Centro, e offre incredibili viste sulla città di Granada. Rilassatevi nelle camere eleganti ispirate allo stile moresco e gustatevi una cena al ristorante à la carte, che offre solo il meglio della cucina andalusa.

9) Las Vegas, Stati Uniti
Considerata una delle città simbolo, se non la regina degli eccessi e dei party sfrenati, Las Vegas non è fatta solo di locali notturni e casinò in funzione 24 ore su 24: il suo Boulevard presenta infatti un’offerta incredibile di locali, da terrazze chic all’ultimo piano a ristoranti di lusso o più intimi ed economici. Secondo i viaggiatori di Booking.com, il quartiere più interessante per gli appassionati di cibo è a ovest della Strip. Nel 2016, i turisti che hanno visitato Las Vegas sono stati per la maggior parte inglesi, cinesi e tedeschi.

Dove soggiornare: Se scegliete il quartiere a ovest della Strip di Las Vegas, il Tahiti All-Suite Resort è quello che fa per voi: la struttura si ispira allo stile delle isole del Pacifico meridionale, con tanto di piscina all’aperto con un particolarissimo fondale di sabbia e griglie per ottimi barbecue in completo relax, circondati da un vero e proprio giardino tropicale.

10) Buenos Aires, Argentina
Un viaggio in Argentina è l’occasione giusta per togliersi qualche sfizio, che si tratti di ammirare le splendide montagne o di assaggiare cibo da acquolina in bocca. Appagate le vostre papille gustative con fenomenali bistecche e snack al dulce de leche. Palermo è il quartiere più gettonato dagli appassionati di cibo, in base alle segnalazioni degli utenti di Booking.com. Nel 2016, la città è stata visitata per lo più da brasiliani, cinesi e coreani.

Dove soggiornare: I sofisticati appartamenti Soho Point si trovano nel quartiere Palermo, molto trendy e a pochi passi da Plaza Serrano, dove troverete tantissimi locali, ristoranti, bar e caffetterie all’aperto.

I viaggiatori di Booking.com hanno indicato anche altre 15 destinazioni, che non possono mancare nella lista di ogni viaggiatore buongustaio che si rispetti: lasciatevi ispirare dall’atmosfera del posto e immergetevi nella cultura culinaria di ciascuna meta, assaggiando piatti e sapori autentici, che difficilmente troverete altrove.

11) Singapore
Spesso conosciuta solo per il suo clima tropicale e la popolazione multiculturale e variegata, Singapore è anche la città dei templi e dei luoghi sacri, caratterizzata da foreste rigogliose, spiagge di sabbia bianca e una cucina ricca di diverse influenze culturali: tra sapori della tradizione cinese, indiana, malese e indonesiana, anche il viaggiatore dai gusti più difficili potrà trovare quello che cerca. Orchard Road è stata suggerita dai viaggiatori di Booking.com come il quartiere perfetto per assaggiare il cibo e i piatti più tipici, e nel 2016 la città ha registrato un afflusso per lo più di turisti indonesiani, cinesi e australiani.

12) Varsavia, Polonia
Varsavia è una città tentacolare celebrata per la sua architettura eclettica, che tra chiese gotiche e moderni grattacieli riflette la sua storia e il suo passato. Al centro della città si trova la Piazza del Mercato, con caffetterie all’aperto e bancarelle di street food e snack apprezzate molto dai turisti e dalle gente del posto. Durante la vostra passeggiata, fermatevi a Wola, il quartiere consigliato alle buone forchette dai viaggiatori di Booking.com. Nel 2016, inglesi, tedeschi e bielorussi hanno visitato in gran numero la città.

13) Porto, Portogallo
Questa città costiera è rinomata per il famoso vino (il Vinho do Porto), il quartiere medievale Ribeira, le strade lastricate, le tipiche caffetterie e le storiche case dei mercanti. Le vigne nella parte orientale lungo il Duero e la regione del Trás-os-Montes, rinomata per le ottime carni affumicate e i formaggi, rendono Porto una città molto ricca dal punto di vista gastronomico, soprattutto nel quartiere Boavista, considerato dai viaggiatori di Booking.com il paradiso dei buongustai. Nel 2016, Porto è stata visitata per lo più da turisti spagnoli, francesi e tedeschi.

14) Valencia, Spagna
Valencia è spesso sinonimo di clima caldo e soleggiato, spiagge Bandiera Blu e architetture futuristiche, ma offre molto di più: abbuffatevi di gustose tapas mentre sorseggiate una fresca sangria in uno dei tanti bar della promenade. Ricordate di passare per la Ciutat Vella, consigliata dai turisti di Booking.com come quartiere top per il cibo. Valencia è stata visitata soprattutto da italiani, olandesi e inglesi durante il 2016.

15) Firenze, Toscana
Non potete lasciare Firenze senza prima aver addentato una schiacciata (una focaccia all’olio d’oliva con una spolverata di sale) o aver affondato la forchetta in un ricco piatto di pappardelle al ragù di cinghiale. Se vi sentite particolarmente coraggiosi, provate il lampredotto, a base di stomaco di bovino e solitamente servito come ripieno di un panino salato o come semplice bollito, condito con salsa verde. Non dimenticate di passare per il Centro Storico, consigliato per il cibo dai viaggiatori di Booking.com. Nel 2016, la città ha accolto molti turisti francesi, inglesi e spagnoli.

16) Milano, Lombardia
Capitale della moda ma non solo, Milano è rinomata anche per i suoi sofisticati ristoranti, i negozi, il design e le famose architetture, su tutte il Duomo. Secondo gli utenti di Booking.com, il Centro Storico è il posto giusto per assaggiare il tipico risotto alla milanese o la cassoeula. Nel 2016, Milano è stata visitata soprattutto da francesi, tedeschi e inglesi.

17) Sydney, Australia
Al di là di famosi luoghi di interesse, come la Sydney Opera House, l’Harbour Bridge e i Royal Botanic Gardens, Sydney è tanto altro: tra ristoranti, bar trendy e locali notturni potrete osare e mettervi alla prova assaggiando una delle sue ricette tradizionali, solo per i viaggiatori più audaci! Ve la sentite di ordinare una “witchetty grub”, una grande larva bianca del legno? Se la risposta è (comprensibilmente) no, i viaggiatori di Booking.com consigliano un giro al Central Business District, considerato quartiere top per cibo e ristoranti. Nel 2016, Sydney è stata visitata soprattutto da turisti cinesi, inglesi e neozelandesi.

18) Cracovia, Polonia
Se volete mangiare come la gente del posto fate una bella scorpacciata di carni rosse, formaggi e patate: mica male, vero? Vi consigliamo di assaggiare il menù polacco per eccellenza, con placki ziemniaczane (una sorta di pancake di patate), rosół (brodo di pollo) e bigos (un tradizionale stufato a base di carne). Stare Miasto è il quartiere che fa per voi, consigliato dai viaggiatori di Booking.com in cerca di nuovi sapori. Nel 2016, hanno visitato Cracovia per lo più turisti inglesi, ucraini e tedeschi.

19) Istanbul, Turchia
Istanbul è un gioiello culinario per tutti i gusti, dai vivaci e pittoreschi mercati ai ristoranti raffinati e stravaganti. Sulla vostra tavola non può mancare un assaggio di simit, una ciambella ricoperta di sesamo che è una sorta di versione turca del bagel americano. Date anche un morso al lahmacun (spesso chiamato dai turisti “pizza turca”), fatto a partire da un impasto molto semplice, su cui vengono aggiunti carne trita, cipolle e peperoni rossi. Non perdetevi il quartiere di Sultanahmet, considerato dai viaggiatori di Booking.com il migliore per l’offerta gastronomica. Il 2016 ha visto una grande affluenza di turisti provenienti dall’Arabia Saudita, dalla Germania e dall’Inghilterra.

20) Lisbona, Portogallo
Lisbona è una pittoresca città costiera, rinomata per le sue belle spiagge, i palazzi dai colori pastello tra cui si nascondono siti patrimonio dell’umanità e castelli medievali. La cucina locale è ricca di elementi freschi provenienti dalle montagne del nord e dalle morbide colline e pianure del sud. Baiza è il quartiere consigliato dai viaggiatori di Booking.com per il buon cibo. Nel 2016, si è registrato un grande afflusso di turisti francesi, spagnoli e tedeschi.

21) Monaco, Germania
Patria dell’Oktoberfest e della buona birra, Monaco vi offrirà un menù ricco di piatti gustosi, dai bagel con salsiccia e crauti allo strudel di mele. Ricordate di fare una capatina nel quartiere Maxvorstadt, consigliato per i buoni ristoranti dai viaggiatori di Booking.com. L’anno scorso, italiani, austriaci e svizzeri hanno visitato in gran numero la città.

22) Copenaghen, Danimarca
C’è del buon cibo in Danimarca! Spesso considerata la città più felice del mondo, Copenaghen è conosciuta soprattutto per i suoi abitanti amichevoli, le case dai colori brillanti, le strade lastricate, i negozi di artigiani e le caffetterie di atmosfera a lume di candela. E anche quando si parla di cucina, non si scherza: seguite le usanze danesi e assaggiate uno smørrebrød (una sorta di sandwich aperto, imburrato e guarnito con cibi e condimenti di ogni sorta) e qualche sfizioso hindbærsnitter (barrette di pasta brisé farcite di marmellata di lamponi). Vesterbro è stata votata come la zona top per il cibo dai viaggiatori di Booking.com e nel 2016 la città è stata per lo più visitata da inglesi, svedesi e tedeschi.

23) Siviglia, Spagna
Dopo aver visitato l’Alcázar, la Cattedrale gotica e la Plaza de Toros de la Maestranza, un’arena per le corride risalente al 18° secolo, gustatevi uno spettacolo di flamenco e qualche tapas, magari mentre sorseggiate dell’ottima sangria. Ma l’offerta gastronomica di Siviglia non si ferma certo qui: provate il secreto iberico, un taglio di carne di maiale succoso e tenero e se cercate qualcosa di dolce assaggiate le torrijas, fette di pane tostato imbevute di latte alla cannella e poi fritte. Non dimenticate di passare per il Casco Antiguo, considerato dai viaggiatori di Booking.com il quartiere ideale per un viaggio gastronomico. Nel 2016, francesi, italiani e inglesi sono stati i turisti più numerosi in città.

24) Bruxelles, Belgio
Per ogni appassionato di cibo che si rispetti, una tappa a Bruxelles è quasi obbligata, tra waffle, cioccolato e ovviamente la celeberrima birra belga! Ovviamente la città ha tanto altro da offrire: non perdetevi la carbonade flamande, spezzatino di manzo cotto nella birra, oppure il waterzooi, cremoso stufato di pesce. Durante il vostro tour nel gusto, non dimenticate di far tappa a Oudergem, il quartiere suggerito dai viaggiatori di Booking.com. Nel 2016, Bruxelles è stata visitata per lo più da francesi, inglesi e olandesi.

25) Roma, Lazio
La Città Eterna ammalia non solo per i suoi monumenti, le storiche rovine, l’arte, i musei e l’architettura, ma anche per i gustosi piatti tipici tradizionali, come la carbonara e la pizza bianca. Per chiudere in dolcezza, un gelato artigianale è quello che ci vuole! Secondo i viaggiatori di Booking.com, l’area migliore per cibo e locali si estende dal Circo Massimo fino a Piramide. Nel 2016, Roma è stata visitata in gran numero da inglesi, francesi e spagnoli.

Per stilare questa classifica, Booking.com ha considerato le mete più consigliate dai viaggiatori di tutto il mondo per “cibo”, tra il 1 gennaio 2016 e il 31 dicembre 2016. Per rientrare nella selezione, le destinazioni dovevano essere state consigliate almeno 300 volte per il cibo.
DIVENTA FAN DI LEGGO
Planisfero
Fotogallery