Chi ha più turisti? Londra, Parigi e New York a caccia di record
di Marco Berchi
Times Square a New York (Ph. Marco Berchi)
Il mondo dei viaggiatori si divide in molti gruppi… bipolari di «tifosi» e a tema ci sono quasi sempre destinazioni e modi di viaggiare. Uno dei derby più gettonati, anche tra i turisti italiani e quello che pone la domanda: meglio Londra o Parigi?

La risposta non può che affidarsi alle preferenze individuali ma intanto ci sono dei dati che possono da una parte alimentare ulteriormente la discussione e dall’altra fornire indicazioni sui trend più attuali.



Il dato più recente ha fatto inorgoglire il mondo anglofono ed è stato ripreso sin in Australia, da dove l’agenzia eTN l’ha a sua volta rilanciato: Londra ha superato Parigi.

I numeri rilasciati il 19 gennaio dall’Ufficio delle Statistiche Nazionali (l’Istat britannico) hanno dato ragione agli auspici di London & Partners, l’organizzazione ufficiale di promozione di Londra, che aveva previsto un effetto boom a seguito delle Olimpiadi del 2012: tra luglio e settembre dello scorso anno la capitale britannica ha ospitato 4,9 milioni di visitatori, con un incremento di ben il 19,5% sullo stesso periodo del 2012 e con il superamento del record precedente che era di 4,6 milioni, sempre nello stesso periodo estivo, nel 2006. Quando saranno disponibili i dati complessivi dell’anno, tutto lascia prevedere che il dato complessivo del 2013 supererà i 13 milioni.



Parigi battuta? Mah! Il vostro cronista ha fatto un paio di controlli e ha visto che il report ufficiale «Le tourisme à Paris» parla di 15,7 milioni di arrivi nel 2012…



A molti, poi, sarà venuta in mente New York. Possibile che la metropoli americana sia meno gettonata di Londra? In effetti non è così, come vedremo, e inoltre bisogna ricordare che i dati non solo vanno presi con le pinze — registrano solo gli arrivi negli hotel e nelle strutture ufficiali —, spesso non tengono conto della distinzione tra visitatori «domestici» (britannici nel caso di Londra) e turisti internazionali.

Una distinzione che invece è presente nell’ultima release diramata dal sindaco Bloomberg poco prima di terminare il suo mandato a New York. La Grande Mela ha chiuso il 2013 con la cifra record di 54,3 milioni di arrivi. Di questi 42,9 milioni erano visitatori americani e 11,4 milioni provenivano dall’estero.
DIVENTA FAN DI LEGGO
Planisfero
Fotogallery